Arrivo:
Partenza:
N. adulti:
7-12 anni:
4-6 anni:
0-3 anni:

Activities

Sciare a Pila


Pila è una stazione di sci sempre al passo con le innovazioni, a pochi di metri dal nostro albergo potrete raggiungere le piste in pichi minuti ed essere i primi a godere delle piste o dei fuoripista senza preoccuparvi di prendere la vostra auto e cercare parcheggio.

 

Downhill

Il percorso di downhill si snoda lungo la pista da sci “Du Bois” per una lunghezza di circa 2600 metri. La partenza è situata a fianco della stazione di arrivo della seggiovia “Chamolé” ad una quota di 2311 metri s.l.m, l’arrivo si trova ad una quota di 1785 m, per un dislivello totale di 526 metri. Il primo tratto percorre un terreno erboso e presenta curve alterne in aderenza, segue una sezione tecnica di 50 metri circa, caratterizzata da un fondo pietroso “ROCK SECTION”. Vista la difficoltà, questa parte si può evitare percorrendo una variante. Nel primo attraversamento della pista da sci si incontrano due salti, rispettivamente “SALTO DEI PILONI” e “PRIMA COMPRESSIONE (STEP UP)” che, se affrontati ad alta velocità, diventano molto spettacolari. Entrando nel bosco la velocità si riduce a causa della tortuosità e del fondo caratterizzato da numerose radici. All’uscita di questa sezione, la pista incrocia il percorso FREERIDE, superabile tramite un sovrapassaggio, che permette di effettuare un salto in discesa. Segue poi un tratto che si sviluppa a bordo della pista da sci, dove si trovano diversi salti artificiali fra i quali quello denominato ”DOPPIO SALTO IN CURVA” e un doppio salto in uscita dal bosco “JUMP OUT”. A questo punto si attraversa per la seconda volta la pista da sci immettendosi, tramite alcune sponde, in un nuovo tratto di bosco detto il “LABIRINTO” dove il percorso diventa molto stretto e tramite un salto si sbuca nuovamente sulla pista da sci per affrontare una curva a sinistra in piano. Seguono tre piccole sponde da affrontare in velocità per poi fare un piccolo salto. Attraversando la pista da sci per l’ultima volta, si trova la seconda compressione “STEP UP”, che porta all’interno del bosco dove c’è un tratto impegnativo (con possibilità di varianti) caratterizzato da fondo sassoso e ripido.
Dopo un piccolo pianetto si arriva ad un'altra sequenza di sponde artificiali e dossi naturali su fondo erboso denominato le “GOBBE”. Affrontando poi un piano si incontra nuovamente la pista di FREERIDE superabile attraverso un sottopassaggio. Segue una serie di curve ampie, da affrontare in aderenza, all’interno di un tratto boschivo rado. Ci si immette poi nella parte finale del percorso caratterizzata da elevata spettacolarità. Il tracciato presenta, infatti, quattro paraboliche artificiali molto alte, all’uscita delle quali si trova un dosso che immette in una piccola discesa, dove bisogna ricercare la massima velocità per affrontare un doppio salto di notevoli proporzioni.
Il percorso termina tramite altre sponde e dossi realizzati artificialmente e prosegue per ulteriori 300 metri in un tratto di trasferimento verso l’impianto di risalita. Il tracciato di Pila è stato disegnato da Corrado Herin, vincitore nel 1997 della Coppa del Mondo di Downhill.